GENOVA

Di Maio a Tunisi: “In Libia soluzione non duratura senza il coinvolgimento dei Paesi vicini”



Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio con il presidente tunisino Kais Said 

Il ministro degli Esteri vede il presidente Said. Conferenza internazionale a Berlino il 19 gennaio

TUNISI. In Libia “non può esserci una soluzione duratura e stabile senza il coinvolgimento dei Paesi vicini della Libia, di comunità fondamentali come quella tunisina ed algerina”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una dichiarazione a Tunisi, secondo cui “l’Italia crede che la Tunisia debba avere il ruolo che merita alla conferenza di Berlino, al tavolo con tutti gli attori di questa crisi che ci preoccupa”.  

Una conferenza internazionale sul conflitto in Libia con i principali protagonisti e Paesi coinvolti si terrà a gennaio a Berlino. Lo ha confermato il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert. “I preparativi per tale conferenza sono in corso, ha dichiarato il portavoce del governo nel corso dei briefing con i giornalisti. Il portavoce ha aggiunto che la conferenza si terrà “in ogni caso” e che potrebbe tenersi domenica 19 gennaio. La Germania, a quanto di apprende, avrebbe già informato in via ufficiosa i vari Paesi partecipanti, tra cui l’Italia, che intende tenere la conferenza domenica 19. 

“Abbiamo parlato anche di Libia, su questo tema l’Italia crede che la Tunisia debba avere il ruolo che merita, alla Conferenza di Berlino, al tavolo con tutti gli attori di questa crisi che ci preoccupa”. ha detto Luigi Di Maio al termine dell’incontro con il presidente della Repubblica della Tunisia, Kais Said.

Commenta qui