SONDAGGI

blitz nell’autolavaggio e chiusa l’attività – Corriere dell’Umbria



Il nucleo carabinieri dell’Ispettorato del lavoro di Perugia ha fatto il blitz in un autolavaggio a Gubbio rilevando violazioni alla normativa anti Covid-19. Nello specifico cinque i punti contestati: mancanza di idonea informazione e adeguata formazione nei confronti dei lavoratori sui rischi da contagio; totale insufficienza inadeguata informazione nei confronti della clientela sulle misure anti Covid 19 da adottare nel negozio; mancato utilizzo dei presidi anti contagio nei confronti dei clienti; si permetteva la presenza di più persone all’interno del salone tra cui una senza mascherina; non sufficiente distribuzione del gel igienizzante in tutto l’autolavaggio. Per questo è stata disposta la chiusura per cinque giorni dell’autolavaggio e una multa da 280 euro se pagata entro cinque giorni dalla notifica dell’atto che sale a 400 euro se pagata entro 60 giorni. Il titolare dell’autolavaggio si è rivolto all’avvocato Ubaldo Minelli che farà provvedere alla regolarizzazione dell’attività in conformità alla vigente norma governativa anti Covid al fine della riapertura. L’intervento dei carabinieri rientra nell’ambito dei servizi anti Covid intensificati proprio sotto Ferragosto.