SONDAGGI

Umbria, in una settimana 205 nuovi positivi – Corriere dell’Umbria



Negli ultimi sette giorni in Umbria si sono registrati 205 positivi. Un numero che non trova eguali nelle scorse settimane. E, il dato di ieri, che purtroppo era identico a quello del giorno precedente, non lascia presagire nulla di buono. In sole 48 ore infatti sono emersi 92 casi di positività. Ogni giorno 46. Numeri molto alti che tengono alta la preoccupazione nella sanità regionale. “Non abbiamo ancora i dati del fine settimana e siamo già oltre il 25% in più dei contagiati nuovi rispetto alla settimana precedente” dice il direttore regionale della sanità, Claudio Dario che aggiunge: “Probabilmente questi aumenti sono i primi effetti della riapertura delle scuole, ma non abbiamo ancora visto cosa potrebbe accadere, fino in fondo. E il quadro è mutevole, di settimana in settimana può peggiorare”. Storie di nuovi contagi sono all’ordine del giorno e, ci sono casi che più di altri preoccupano: c’è, ad esempio quello di un conducente di autobus della zona del Trasimeno che ha fatto scattare un’approfondita indagine epidemiologica. Al momento ci sono 3 positivi a Panicale legati allo stesso cluster, ma altri familiari sono in isolamento ed è possibile che emergano altri casi.  Il sindaco, Giulio Cherubini, in un post sul profilo Facebook del Comune ha scritto: “Sono risultati essere due i nostri concittadini che hanno contratto il virus nei rispettivi luoghi di lavoro, che non sono collegati tra loro e si trovano fuori dal nostro territorio. Anche un familiare convivente di uno di essi è risultato positivo. I due nuclei familiari sono in isolamento e assistiti dal personale sanitario e dall’amministrazione comunale”. Due nuovi casi positivi al Covid-19 si sono registrati anche nella tarda serata di giovedì nel comune di Orvieto. “Si tratta – si legge in una nota della Asl 2 – di un uomo di 51 anni e della figlia di 18 entrambi asintomatici e attualmente in quarantena contumaciale presso la propria abitazione disposta. I due soggetti sono stati individuati tramite contact tracing dall’Azienda Usl Umbria 2 su segnalazione di un’azienda sanitaria extraregionale. La ragazza frequenta il quinto anno di un liceo Orvietano e tutta la classe è stata messa in isolamento fiduciario”. Insomma, di giorno in giorno, aumentano i casi. Fortunatamente, almeno al momento, il numero dei ricoverati non va di pari passo. E anzi, ieri il totale dei degenti è anche sceso di una unità: da 42 si è passati a 41. Tre di queste persone sono in terapia intensiva. Ieri sono state registrate anche 21 guarigioni, che portano il totale delle persone uscite dall’incubo Covid a 1.848. Al momento però, in Umbria restano in 567 ad essere positivi e, l’andamento degli ultimi giorni non promette nulla di rassicurante. Il dato di oggi e quello dei prossimi giorni sarà fondamentale per capire dove stia andando l’epidemia.