GENOVA

“Quel testone di Platone”, la filosofia a misura di ragazzo



PICCOLI

Due novità del Battello a vapore, che faranno impazzire i bambini più curiosi: “Nella tomba dell’antico faraone” di Stepanka Sekaninova, illustrato da Jan Smolik (20 pagine, 16,90 euro), è perfetto per chi vuole diventare un vero archeologo. Volando con Emma e Martin alla scoperta dell’antico Egitto, si scoprirà chi erano i faraoni e come si vestivano, che cosa veniva sepolto con loro e perché i loro corpi venivano avvolti in bende. Grazie al libro si possono scoprire mille misteri e si può imparare a leggere e decifrare i geroglifici, la scrittura degli antichi Egizi. Della stessa autrice è “Viaggio verso l’isola del tesoro”, illustrato da Lukas Fibrik (20 pagine, 16,90 euro), adatto  a chi vuole diventare un vero pirata: basta salire a bordo dell’Orca Sghignazzante e unirsi all’avventura di Frank Pozzanghera. Solo così si può scoprire che cos’è una bomba puzzolente, perché i pirati indossano bende sugli occhi e portano l’orecchino d’oro, quali armi usano e che cosa amano tatuarsi sul corpo e come trovare l’ambito tesoro.

“I ricordi preziosi di Noah Gingols” di Gio Evan (Fabbri editori, 15,90 euro) è una favola universale dove non ci sono supereroi né incantesimi, ma solo la luminosa magia della vita. Nel libro è presente una vita vera, una vita che esiste, e le vite vere che esistono sono fragili, delicate, forti ma piene di cuore e di spaventi che ci portiamo dentro da anni e anni o, forse, da tantissimo tempo. Ci sono dentro coraggi e amore e amici, ci sono il mare e un parco giochi incastrato nel centro della città. Ci sono i ricordi, tantissimi ricordi. E come ci insegna il piccolo Noah, il protagonista di questa avventura calma, i ricordi sono importanti. Meglio salvarli, quelli buoni. Età di lettura: da 6 anni.

Novità da Carthusia: “Piripù Bibi” di Emanuela Bussolati (14,90 euro) è il titolo della collana di successo che compie dieci anni, dove le avventure di Piripù Bibi sono narrate in una lingua inventata: un’allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce, le espressioni del viso e del corpo, creando così una gioiosa complicità che rende unico ogni legame. “La natura sa quasi tutto” di Alberto Casiraghy, Sonia Maria Luce Possentini e Gabriel Pacheco (20 euro) è un nuovo albo illustrato dedicato alla natura e a quattro elementi: Aria, Acqua, Terra e Cielo che, attraverso brevi aforismi illustrati a quattro mani, ci svelano i segreti del nostro pianeta, per comprendere il rapporto imprescindibile che abbiamo con esso, ma anche per scavare a fondo e capire noi stessi. Un seme sa che ha bisogno di Terra per mettere radici, di Acqua per germogliare e di Aria e Cielo per crescere e respirare. Sa che ha bisogno di un ambiente sano e bello per vivere. E anche noi ne abbiamo bisogno, solo che a volte tendiamo a dimenticarlo. Per questo è importate soffermarsi e ascoltare ciò che la natura ha da dire.

MEDI

“Cluedo. School of Mystery – Un dellito di troppo” di Alessandro Gatti, nato da un’idea di Pierdomenico Baccalario (Fabbri editori, 134 pagine, 12,90 euro) è perfetto per gli amanti dei gialli. Alla Cluedo School of Mystery una classe di aspiranti detective studia e si allena per diventare un infallibile team di investigazione. Ma quando la scuola si trasforma nella scena di un delitto, le lezioni teoriche lasciano il passo a un’indagine vera e propria: i ragazzi dovranno fare affidamento su tutto ciò che hanno imparato e scommettere sul proprio intuito per risolvere il crimine e trovare il colpevole! Età di lettura: da 10 anni.

“Scacco matto tra le stelle” di Alessandro Barbaglia (Mondadori, 174 pagine, 16 euro) è un romanzo ironico e commovente, che racconta la forza dell’amicizia come chiave per affrontare le verità più difficili. Perché nella vita, come negli scacchi, si può sempre ricominciare. Tito vive sul lago d’Orta, ha dodici anni e due genitori speciali, che per lavoro studiano l’universo. Insieme alla sua migliore (e unica) amica Vichi, appassionatissima di cose noiose che annota con cura su un quaderno, passa i pomeriggi a giocare a scacchi da Nonno Ingranaggio, che sa aggiustare tutto – ma proprio tutto – in trenta secondi. Un giorno la mamma di Tito vola in cielo a bordo della New Voyager e da quel momento il papà non si alza dal divano e passa il tempo a leggere, leggere e leggere, senza più riuscire a staccare gli occhi dalle pagine. Tito non sa come aggiustarlo, ma Nonno Ingranaggio potrebbe avere la soluzione…

“Prima di andare alle medie” di Olimpia Medici & Daniele Nicastro (Il Battello a vapore,  220 pagine, 15 euro) è un libro ricco di informazioni, test, liste, storie a bivi per allenarsi a suon di risate prima di lanciarsi nella nuova avventura. La quinta elementare è alle spalle e ora puoi entrare di diritto tra i grandi, quelli che vanno “alle medie”… giusto? Ma come fai a sapere se hai le carte in regola per affrontare una scuola diversa, professori sconosciuti, materie mai sentite prima e amici nuovi?

“Quel testone di Platone” di Maestra Alba (Alba Sala), illustrato da Valeria De Caterini (Sonda, 64 pagine, 11,90 euro) è il primo titolo della nuova collana “Piccoli filosofi”, che incoraggia i ragazzi a farsi domande e a cercare le risposte. Il volume racconta la storia del grande filosofo e delle sue idee. Affrontando temi importanti come l’Amore e il Sapere, propone giochi e attività per i veri protagonisti della narrazione: i piccoli lettori. Disegnando, colorando e scrivendo qui e là, ci si diverte senza smettere di imparare. Le coloratissime illustrazioni danzano con il testo e catapultano i lettori nell’Antica Grecia, per una passeggiata tra l’Accademia e il Monte Olimpo.

“Una sorpresa per Euforbia” di Luigi Ballerini, illustrato da Sara Benecino (San Paolo, 144 pagine, 12,50 euro), è la terza avventura della signorina che ha incantato i lettori con i suoi dolcetti. La pasticceria di Euforbia è un posto speciale, come la sua proprietaria. Qui si possono trovare dolcetti su misura creati apposta per voi e qualcuno sempre disposto ad ascoltarvi. Ma oggi un misterioso visitatore si è presentato alla sua porta. Chi sarà mai? Che cosa starà cercando? Sarà una brutta o una bella sorpresa per Euforbia?

GRANDI

“Il buio oltre la siepe” di Harper Lee (Feltrinelli, 360 pagine, 10 euro) è una lettura che incoraggia la discussione su discriminazione e xenofobia nell’Italia di oggi; Il romanzo, ambientato negli anni Trenta, è consigliato da Barack Obama contro ogni razzismo: in un sonnolento paese del profondo Sud degli Stati Uniti l’avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d’ufficio di un afroamericano accusato di aver stuprato una ragazza bianca. Riuscirà a dimostrarne l’innocenza, ma il duro pregiudizio razzista della cittadina renderà vano il suo impegno.

“I ladri di New York” di Katherine Rundell (Rizzoli, 270 pagine, 16 euro) è un’avventura a rotta di collo per le strade della Grande Mela nei ruggenti anni Venti. Dopo Sophie, Feo e Wilhelmina, un’altra ragazza inarrestabile. Vita Marlowe, ha dodici anni, è inglese ed è appena sbarcata a New York con sua madre e ha già una missione. Il nonno, amatissimo, è stato vittima di un raggiro e ha perso tutto: i gioielli, i ricordi, il castello sulla riva dello Hudson. Vita, debole di gambe ma eccezionale nella mira, è determinata a restituirgli ogni cosa e studia un piano contro un noto e pericoloso truffatore legato alla Mafia. Da sola, però, sa di non poterlo sconfiggere. Ha bisogno di alleati. E chi meglio di una giovane borseggiatrice e di due ragazzi del circo che si esibisce alla Carnegie Hall?

“Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella (Feltrinelli, 252 pagine, 9,50 euro) ha per protagonista Samia, una ragazzina di Mogadishu. Ha la corsa nel sangue. Divide i suoi sogni con Ali, che è amico del cuore, confidente, e primo allenatore appassionato. Mentre intorno la Somalia è sempre più preda dell’irrigidimento politico e religioso, mentre le armi parlano sempre più forte la lingua della sopraffazione, Samia guarda lontano e avverte nelle sue gambe magre e velocissime un destino di riscatto per il Paese martoriato e per le donne somale. Gli allenamenti notturni nello stadio deserto e le prime affermazioni la candidano alle Olimpiadi di Pechino, dove non vince ma si fa notare. Il suo vero appuntamento sarà quello di Londra. Ma tutto diventa difficile. Corre chiusa dentro il burka, il padre viene ammazzato al mercato di Bankara, la sorella decide di fuggire in Europa, Ali entra nel gruppo dei terroristi. È tempo di andarsene. Allenarsi ad Addis Abeba e farsi candidare per Londra. Purtroppo il Comitato olimpico di Mogadishu non fa arrivare i documenti necessari e Samia si riscopre clandestina. Sola, decide per il viaggio, il terribile viaggio dei migranti dall’Etiopia al Sudan, attraverso il Sahara verso la Libia, per poi arrivare via mare in Italia. Sono mesi di umiliazioni, di vessazioni, di pura devastante corporeità. Quando sale sulla barca per Lampedusa, Samia è il sogno di se stessa e “l’acqua azzurra della libertà” la inghiotte per sempre.