GENOVA

Mgm smentisce: non venderemo “No Time to Die” ad Apple o Netflix



La produzione: il prossimo film di James Bond debutterà nei cinema l’anno prossimo e solo dopo sarà disponibile in streaming

Tra voci contrastanti su un possibile approdo del prossimo James Bond su Apple o Netflix, la Mgm taglia corto: No Time To Die, la cui uscita è stata più volte rinviata per la pandemia, “non è in vendita” ai giganti dello streaming. La smentita della produzione, che secondo Variety ha già perso per i ripetuti rinvii del nuovo James Bond dai 30 a 50 milioni di dollari, arriva a poche ore dalla notizia dell’agenzia Bloomberg su trattative con Apple Tv o Netflix per vendere i diritti del film con Daniel Craig.

Costato 250 milioni di dollari e con previsioni di incassi globali da un miliardo, No Time To Die è il 25esimo film della serie di James Bond e avrebbe dovuto uscire inizialmente lo scorso aprile, poi il debutto era stato sposato a novembre a causa della pandemia e adesso la Mgm ha nuovamente rinviato l’uscita all’aprile 2021: “Per mantenere l’esperienza della proiezione in sala per gli spettatori”, ha detto un portavoce di Mgm alla stessa Bloomberg.

Le voci raccolte dalla Bloomberg – secondo Variety, l’argomento della ultima settimana a Hollywood – parlavano di negoziati da 600 milioni di dollari per l’esclusiva di un anno di streaming del film. Si sarebbe trattato di “una mossa esplorativa” lo scorso settembre da parte di Mgm che poi aveva deciso di spostare l’uscita del film dal ponte di Thanksgiving alla prossima Pasqua. A un certo punto le parti hanno ipotizzato anche un formato come quello adottato dalla Disney per Mulan che ha fatto pagare direttamente agli spettatori l’accesso alla visione in streaming. E tuttavia, secondo quanto ha appreso il sito Deadline, nessuno dei colossi coinvolti si è detto pronto a sborsare la somma richiesta. “Al massimo la meta'”, ha scritto Deadline, secondo cui anche Barbara Boxer, la principale producer della franchise, era decisamente contraria. E il suo “no” avrebbe affossato definitivamente l’accordo.